Chiusa la Galleria Vittoria, Napoli spaccata a metà

Per il crollo di una impalcatura di sicurezza: l’unica possibilità è quella di infilarsi nei vicoli dei quartieri spagnoli.

La Galleria Vittoria

Ormai da 4 anni una cicatrice sul volto della città.

Crollata una impalcatura che ormai è diventata a pieno titolo parte integrante del fregio della facciata. Doveva rimanere pochi mesi, il tempo della messa in sicurezza, ed invece sono 4 anni che quella impalcatura sfregia entrambe le facciate della galleria Vittoria.
E dopo 4 anni anche una impalcatura si deteriora. Sicché siamo al paradosso che a Napoli si determini la necessità di mettere in sicurezza una impalcatura di sicurezza.
Nel frattempo il traffico è congestionato.

Per chi proviene da est, cioè da Acton, non resta che fare dietrofront in quanto, a valle, non c’è alcuna alternativa per raggiungere l’altro lato della città. L’unica possibilità è quella di infilarsi nei vicoli dei quartieri spagnoli.
Una metropoli che si riduce ad avere una galleria malandata, non a norma, con una sola corsia in entrambi i lati, come unico collegamento est/ovest, non avrà mai un sistema di circolazione sano, sarà sempre a rischio infarto.

ad