giovedì, Gennaio 27, 2022
HomeNotizie di Cronaca«Chi può cominci a mettere mano a un progetto di amnistia e...

«Chi può cominci a mettere mano a un progetto di amnistia e di indulto»

Gli effetti del coronavirus sul pianeta giustizia, il magistrato Henry John Woodcock è intervenuto dalle colonne de Il Fatto Quotidiano

Il Fatto Quotidiano riporta questa mattina l’intervento del procuratore della Repubblica, Henry John Woodcock, che affronta la situazione dell’emergenza coronavirus e i contraccolpi della pandemia sull’universo giudiziario. L’intervento si chiude con queste parole, che riportiamo integralmente: «Chi può cominci a mettere mano a un qualche – ben ponderato – progetto di amnistia e di indulto, oltre che a un “massiccio”progetto di depenalizzazione. Solo così avremmo speranza di venirne fuori. Senza troppi danni, garantendo da una parte la celebrazione, con i tempi necessari, dei processi riguardanti i fatti di più rilevante disvalore (come, per esempio, quelli relativi ai reati più gravi contro la Pubblica amministrazione), e consentendo d’altra parte di alleggerire l’altrettanto grave situazione degli istituti penitenziari che vede il nostro Paese versare in una condizione di imbarazzante difetto, e non da ora».

Leggi anche...

- Advertisement -