Egidio Giordano, Alberto Corona e Laura Bismuto

Lo stralcio – «Ne è venuto fuori un attacco (a Insurgencia) che nemmeno Casa Pound si è mai permessa di fare»

di Giancarlo Tommasone

Ecco che cosa si sono detti nella chat di deMa, dopo l’attacco frontale di Laura Bismuto contro Insurgencia. Il messaggio che pubblichiamo è stato scritto da Egidio Giordano, assessorino in III Municipalità; riportiamo il testo per dovere di cronaca, trattandosi di contenuti di valutazione politica e non di natura personale, quindi non abbiamo a che fare con una comunicazione di carattere privato. Un messaggio scritto da Giordano per analizzare la presa di posizione (di sabato scorso) della consigliera Bismuto, contro il laboratorio occupato di Via Vecchia San Rocco.

ad
Il messaggio
inviato sulla chat
di deMa
da Egidio Giordano,
dopo l’attacco
di Bismuto a Insurgencia

«Buongiorno, Vi allego il post che stamattina ha pubblicato Laura Bismuto, che è anche un messaggio che sta mandando tramite Whatsapp in cui sostanzialmente chiede alla città cosa voglia fare di Insurgencia», scrive Giordano. «Ciò che ritengo molto grave è che il suggerimento (quello del centro giovanile) che la Bismuto dà nel post non è una idea casuale, come è solita fare su tanti argomenti, ma è testualmente una ipotesi che qualche giorno fa avevamo paventato in una chiacchierata tra alcuni compagni e Alberto Corona. Una informazione che doveva essere riservata e che stamane viene utilizzata per l’ennesimo attacco alla nostra esperienza», sottolinea l’assessore municipale.

La telefonata
con Alberto Corona

«Come ho già avuto modo di spiegare al telefono ad Alberto, azioni come questa, minano profondamente il rapporto di fiducia che dovrebbe esserci in una squadra che si avvicina a scadenze elettorali importanti e imminenti. Usare mezzucci, servirsi della stampa nemica, trasformare questa ultima fase in una guerra civile, è una scelta miope e irresponsabile ed è un campo da gioco che non ci appartiene e su cui non vogliamo essere costretti a giocare», precisa Giordano.

Il sondaggio
della consigliera
comunale: al posto
di Insurgencia,
un centro giovanile
o la sede della polizia locale?

«Fatto sta che grazie alle informazioni apprese nelle stanze di un nostro assessorato (che pare Laura frequenti tutti i giorni) ne è venuto fuori un attacco che nemmeno Casa Pound si è mai permessa di fare a una esperienza politica che qualche giorno fa ha compiuto 16 anni e che ha sempre lealmente questa amministrazione». Pubblichiamo il letterale dello scritto, Giordano salta una parola, ipotizziamo, dunque, che il suo messaggio si chiuda con «ha sempre lealmente (appoggiato o sostenuto) questa amministrazione».

Il testo che abbiamo riportato, al di là del contenuto politico che trasmette, pone al centro la figura di Alberto Corona. Il capostaff dell’assessorato ai Giovani, e marito di Federica Capuano (a sua volta staffista a Città Metropolitana) è tra gli astri nascenti della macchina amministrativa di Palazzo San Giacomo.

Federica Capuano (foto tratta dal profilo Facebook di Federica Capuano)

Va sottolineato, infatti, che i dossier più delicati dell’assessore Alessandra Clemente, passano per la sua scrivania. Proprio in questo ruolo di «uomo macchina» del Comune, ha sicuramente già superato per importanza e autorevolezza, un altro Alberto, Alberto Forte, che si sta facendo le ossa come braccio destro di Attilio Auricchio. A marzo del 2018, Forte è stato nominato vicecapo di Gabinetto, all’epoca non aveva ancora conseguito la laurea.

Leggi anche / Ecco la «reginetta» di Palazzo
San Giacomo che ha spodestato Auricchio

Tornando a Corona e a Capuano, fedelissimi del sindaco Luigi de Magistris e dell’assessore Alessandra Clemente, va detto che in questo momento, i coniugi sono considerati da tutti come la vera coppia di potere all’interno dell’amministrazione. Come rilevato da Stylo24, Federica Capuano, soprannominata la «reginetta di Palazzo San Giacomo», è diventata ormai l’assistente più fidata del primo cittadino partenopeo, nonostante la 34enne sia staffista a Città Metropolitana.