Continuano le operazioni di abbattimento, dopo quelle che hanno visto cadere i primi «ecomostri» sulla spiaggia di Castel Volturno. Due villette abusive sono state demolite sul territorio del comune del litorale casertano, dalle ruspe inviate dalla Procura di Santa Maria Capua Vetere. Si tratta di immobili realizzati in zone coperte da vincoli paesaggistico-ambientali, idrogeologici, sismici, e per i quali è intervenuta una sentenza definitiva di abusivismo.

ad

In una nota la Procura parla di «territorio devastato dalla costruzioni realizzate in violazione dei vincoli urbanistici», e di «doverosa attività di demolizione» con l’obiettivo di «riaffermare i principi di legalità e giustizia in una provincia in cui a lungo è stata praticata e alimentata invece l’illegalità».