giovedì, Giugno 30, 2022
HomeNotizie di SportCalcioCaso Osimhen - Il legale di De Laurentiis: «La società è serena....

Caso Osimhen – Il legale di De Laurentiis: «La società è serena. Calciatori interrogati? Non…»

L’avvocato di Aurelio De Laurentiis, Fabio Fulgeri, ha fatto il punto in merito alla situazione Osimhen dopo le perquisizioni delle ultime ore da parte della Guardia di Finanza nelle sedi del Napoli e di Filmauro

di Stefano Esposito

L’indagine della Procura di Napoli per falso in bilancio e dichiarazione fraudolenta ha come indagati il presidente De Laurentiis e i membri del cda del club.

Dai legali del Napoli filtra comunque ottimismo, dal momento che la sentenza sportiva rappresenta un punto a favore sostanziale.

Il lavoro del pm De Falco poggia sull’inchiesta dei giudici francesi partita dopo la denuncia dei nuovi proprietari del Lille.

Club con il quale il Napoli aveva chiuso la trattativa Osimhen inserendo Karnezis, Manzi, Liguori e Palmieri, venduti a un prezzo totale pari a circa 20 milioni di euro. Tempi lunghi anche perché la mole dei documenti raccolti dagli inquirenti negli uffici romani della Filmauro e a Castel Volturno (chat comprese) è notevole.

Non è da escludere più avanti la necessità di una consulenza tecnica sulle dinamiche del mercato e il valore dei giocatori in questione. Al momento l’unica certezza che è che i tempi saranno lunghi.

“Al momento della perquisizione della Guardia Di Finanza nella sede del Napoli e in quella di Filmauro ero presente, dal momento che si tratta di un atto a cui il difensore ha diritto di presenziare”, ha detto Fabio Fulgeri, legale di ADL a Radio Marte e radio Kiss Kiss Napoli.

“De Laurentiis ora non è in Italia. La società è assolutamente serena, anche perché la vicenda in sede di giustizia sportiva ci ha dato esito favorevole già in due circostanze. Anche noi in quanto legali siamo sereni. C’è grande serenità anche nei confronti dei magistrati, perché sono persone serie e competenti. Quindi anche la magistratura ordinaria saprà valutare con la necessaria competenza e serenità la realtà delle cose, così com’è stato fatto in sede sportiva”.

Il legale ha poi fatto il punto sui motivi delle perquisizioni: “Sono ipotesi di reato che riguardano la possibilità che alcune poste, in particolare quelle relative all’acquisto di Osimhen e del passaggio al Lille dei quattro giocatori non sarebbero corrette nei loro valori. I fatti sono quelli. Non c’è nulla di nuovo, al di là del procedimento a carico dei vertici del Lille. Non credo che verranno ascoltati presidente e calciatori perché sono questioni documentali, poi sono valutazioni che lasciamo ai magistrati. Speriamo che la vicenda termini allo stesso modo del giudizio sportivo”.

Infine, l’avvocato di De Laurentiis ha anche detto la sua sulle possibili tempistiche di questa vicenda: “Queste sono questioni che non si risolvono in un mese o in un paio di mesi. Le indagini della magistratura sportiva sono autonome rispetto a quelle della magistratura ordinaria. I tempi quindi dipendono dalla Polizia giudiziaria e dal magistrato che vuole valutare le cose. Credo comunque che questa vicenda durerà minimo sei mesi”.

Leggi anche...

- Advertisement -