Salvatore Nurcaro, il vero obiettivo dell'agguato avvenuto a piazza Nazionale il 3 maggio del 2019

Le motivazioni della sentenza, per i fatti di Piazza Nazionale condannati i fratelli Armando e Antonio Del Re

Arrivano le motivazioni della sentenza di primo grado per i fatti di Piazza Nazionale, quelli che il tre maggio del 2019 portarono al ferimento della piccola Noemi, e di Salvatore Nurcaro, obiettivo del raid. Condannati, rispettivamente a 18 e 14 anni di reclusione, i fratelli Armando e Antonio Del Re. Il primo, ha ricostruito il processo, fece materialmente fuoco, il secondo gli fu d’appoggio nel commettere il delitto. Nelle motivazioni della sentenza, il giudice, relativamente alla condotta di Armando Del re, scrive che si trattò di qualcosa di «insulso», per le conseguenze che ebbe quell’azione.  La piccola Noemi è stata strappata alla morte grazie alla cura, la dedizione e la professionalità dei medici del Santobono. Miracolosamente sopravvissuto ai colpi, anche il reale obiettivo del raid, Salvatore Nurcaro.