I medici dell’azienda ospedaliera “Sant’Anna e San Sebastiano” di Caserta hanno impiantato un pacemaker a una donna di 104 anni. Il nosocomio casertano, sotto la conduzione del direttore generale Mario Nicola Vittorio Ferrante si sta sempre più qualificando per l’alta specializzazione e per la capacità di dare risposte sanitarie anche in condizioni critiche.

L’Ospedale di Caserta

Alla donna, giunta in ospedale dopo la perdita di coscienza e un trauma cranico, è stato inserito, a livello sottocutaneo nel torace, un dispositivo in grado di “sostituire” l’attività elettrica cardiaca quando sono presenti patologie della formazione o della conduzione dell’impulso elettrico. La degenza è trascorsa senza complicanze e la paziente è stata dimessa, rientrando al suo domicilio in buona salute. Tornerà tra qualche settimana in ospedale per il controllo post- dimissione.

ad