Mario Cerciello Rega


I commercianti della città hanno esposto il tricolore in vista dei  funerali e del lutto cittadino di domani, lunedì 29 luglio.

Decine le bandiere appese dai commercianti di Somma Vesuviana per onorare la memoria del concittadino Mario Cerciello Rega, il carabiniere ucciso nella notte tra giovedi’ e venerdi’ a Roma.

ad

Il sindaco, nel frattempo, è stato contatto da una cittadina romana che gli ha chiesto di pubblicare una lettera scritta in memoria del militare: “‘Si chiama Barbara Di Sarno – ha spiegato – una persona che non conosco, solo omonima, che mi ha contattato in privato su facebook. Mi ha commosso, e ho deciso di condividerla”.

‘Storia di Mario’, il titolo della lunga lettera, nella quale la donna, tra l’altro, ripercorre gli ultimi attimi di vita del vicebrigadiere, visti con gli occhi del 35enne, il quale, nell’immaginario di Barbara, saluta la sua sposa e sua madre, con la promessa di tornare.

Lunedì ci sarà l’ultimo saluto a Mario Cerciello Rega, nella chiesa Santa Croce di Santa Maria del Pozzo, alle ore 12.