domenica, Dicembre 5, 2021
HomeNotizie di CronacaCapri, c'è l'ok ai trasporti in ambulanza via mare

Capri, c’è l’ok ai trasporti in ambulanza via mare

E’ arrivata al Comune di Capri la nota firmata dall’ammiraglio ispettore Pietro Vella con cui si annuncia al sindaco Marino Lembo che il Registro Navale ha accettato le proposte della Caremar esprimendo parere favorevole “sulla possibilita’ di poter trasportare pazienti, e personale medico di supporto, all’interno delle auto ambulanze parcheggiate nel locale garage delle unita’ RO-RO passeggeri in servizio di linea da/per Capri e Napoli”.

AIUTACI CON UN LIKE A MANTENERE L’INFORMAZIONE LIBERA E INDIPENDENTE

I sindaci, Marino Lembo per Capri e Alessandro Scoppa per Anacapri, esprimono la loro soddisfazione per un risultato che e’ il frutto di una serie di incontri avuti con le autorita’ preposte nei giorni scorsi a tutela e salvaguardia dei pazienti non solo capresi ma dell’intero Golfo di Napoli.

 

La vicenda ha avuto un lungo iter cominciato all’inizio dell’estate, quando fu negato l’imbarco alle ambulanze che trasportavano pazienti allettati, ed e’ stata seguita da vicino da parte delle amministrazioni comunali dell’isola che attendevano, da diversi giorni, il parere del Rina sulla proposta formulata dalla compagnia Caremar per mettere fine ad una situazione di pericolo che metteva a rischio la salute pubblica.

Leggi anche / Negato l’imbarco per Capri a un’ambulanza con a bordo paziente oncologico

Il risultato ottenuto oggi e’ stato frutto del lavoro scaturito dal tavolo tecnico che ha visto presenti tutti gli enti territoriali, le compagnie marittime e tutti i Comuni isolani del Golfo di Napoli per ricercare la soluzione alla problematica che e’ arrivata oggi con la nota della Direzione Marittima di Napoli che ha rasserenato anche l’associazione di volontariato caprese: la Croce Azzurra di Padre Pio e la San Vincenzo dei Paoli che si adoperano quotidianamente per trasportare via mare a Napoli i pazienti allettati sottoposti a terapie oncologiche e altre patologie che non possono essere trattate sull’isola di Capri.

 

Leggi anche...

- Advertisement -