Il cantante neomelodico Pino Franzese

Il 20enne Pino Franzese era in compagnia di due amiche a bordo della propria Bmw

Due persone sono state fermate dagli agenti di polizia, per una rapina portata a termine nei confronti di un cantante neomelodico, il 20enne di Frattamaggiore, Pino Franzese. Secondo quanto è stato ricostruito, il giovane, intorno alle 4.30 di notte, si trovava a percorrere la zona di Mergellina, a bordo della sua auto, una Bmw, in compagnia di due amiche (una delle quali originaria di Napoli, ma che vive nel Riminese). A questo punto si sarebbero accostati alla Bmw, con una Smart, Giuseppe Emanuele Di Pinto e il nipote di quest’ultimo, Armando Di Pinto (entrambi incensurati, e residenti alla Torretta).

Per motivi non ancora chiariti, i due sono scesi dall’auto e avrebbero prima discusso, poi aggredito Franzese, portandogli via 200 euro, una collanina e un braccialetto in oro. I due presunti aggressori si sono poi allontanati, ma sono stati fermati poco dopo, da agenti di polizia, a Posillipo. Portati in Questura, sono stati trovati in possesso di quanto preso al cantante neomelodico. Soldi e oggetti in oro sono stati restituiti a Franzese, mentre i due presunti aggressori sono stati arrestati con l’accusa di rapina aggravata. La notizia è stata riportata dal quotidiano Il Roma.

ad
Riproduzione Riservata