Maria Caniglia e il sindaco Luigi de Magistris
Maria Caniglia e il sindaco Luigi de Magistris, in una foto di qualche anno fa

Il Comune di Napoli al tempo della crisi

Il sindaco Luigi de Magistris continua a incassare adii. Dopo la partenza verso Italia viva da parte di Carmine Sgambati, e la «fuga» da deMa della consigliera Laura Bismuto, Giggino fa i conti anche con la «ribellione» di Maria Caniglia. A darne notizia Il Mattino nell’articolo a firma di Valerio Esca. Alla domanda su quali le cause che la starebbero portando lontana dalla maggioranza, Caniglia ha risposto: «Le cose rispetto all’esperienza del 2016 sono cambiate. Si è perso il senso iniziale del programma. Bisognava fare molto di più per le periferie e mettere in campo azioni concrete per dare risposte reali ai territori. Bisogna dare alla città dei servizi essenziali e con degli standard dignitosi. Si è fatto solo il 10% di quanto avremmo potuto fare tutti insieme».