Le vittime dell’incidente avvenuto lungo l’autostrada Torino-Pinerolo, ha coinvolto Giuseppe Pennacchio, 42 anni, e la figlia Nicole di 6 anni. L’uomo era originario di Avellino.

Entrambi sono morti carbonizzati all’interno di una Mini d’epoca che ha preso fuoco dopo essersi scontrata con una Toyota Verso.

Il conducente della Yaris, un 55enne, è rimasto ferito in modo non grave ed è ricoverato presso l’ospedale di Pinerolo.

Ora la polizia stradale sta cercando di ricostruire l’esatta dinamica dell’incidente. Intanto Avellino piange il suo concittadino, morto con la figlia, sotto gli occhi della madre, poco più dietro a bordo di un’altra auto con un altro figlio di 4 mesi.