Il ras di Marcianise non rientra più nel programma di protezione testimoni.

Concetta Zarrillo, moglie di Salvatore Belforte, boss dell’omonimo clan attivo a Marcianise, in provincia di Caserta, è tornata in libertà dopo aver scontato 8 anni di reclusione al regime di carcere duro.

Lady Belforte era una delle 10 donne d’Italia recluse al 41bis. Da oggi per lei solo l’obbligo di firma. Mentre il marito, che ha collaborato con la giustizia e oggi si trova recluso nel carcere di Secondigliano, dove sta scontando l’ergastolo, non rientra più nel programma di protezione testimoni.

ad