arresto

Un’esponente del clan dei Muzzoni di Sessa Aurunca (Caserta), P.G. che si trovava agli arresti domiciliari è passato al carcere sulla base di un provvedimento esecutivo della Procura generale della Repubblica presso la Corte di Appello di Napoli.

ad

L’ordinanza – notificatagli dai carabinieri di Cellole (Caserta) che lo hanno tradotto in carcere – scaturisce dalla partecipazione dell’arrestato a un sodalizio criminale.

 

Il tutto “anche attraverso più azioni esecutive del medesimo disegno criminoso, con le quali, nel corso del 2014 estorceva ad alcuni commercianti ed imprenditori del luogo somme di denaro”.