Il Rione Salicelle ad Afragola

E’ stato fermato con l’accusa di tentata estorsione. Si tratta di Salvatore De Luca, un 36enne residente al Rione Salicelle di Afragola e ritenuto vicino a un gruppo criminale collegato ai Moccia. L’uomo è stato fermato dai carabinieri della Stazione di Afragola in esecuzione di un decreto di fermo per tentata estorsione aggravata da metodo e finalità mafiosi, emesso dalla Direzione distrettuale antimafia di Napoli.

Gli episodi
contestati
al 36enne
del Rione Salicelle
di Afragola

Da indagini svolte dai militari, è emerso che De Luca, nell’interesse del gruppo a cui ritiene appartenere, il 13 aprile scorso, si sarebbe recato in un concessionario di auto della città intimando al titolare il pagamento di mille euro «per i compagni di Afragola che sono carcerati… un regalo a Pasqua».

Cinque giorni dopo avrebbe avanzato le stesse richieste estorsive al titolare di un distributore di alimenti: per poter continuare le consegne, avrebbe dovuto «pagare gli amici di Afragola». Il fermato è stato condotto presso il centro penitenziario di Secondigliano.