Il blitz.

Latitante 32enne, ritenuto elemento di spicco del clan camorristico Contini, è stato catturato in una villetta a Capaccio, vicino Paestum, sul litorale casertano. Giuseppe Arduino è stato arrestato dai carabinieri del Nucleo Investigativo di Napoli nell’ambito di un’attività coordinata della procura Distrettuale Antimafia partenopea.

L’uomo – ha ricostruito una nota dell’Arma – era irreperibile dal 26 giugno 2019, quando venne eseguita un’ordinanza di applicazione di misure cautelari emessa dal gip del tribunale di Napoli nei confronti di 126 persone ritenute responsabili, a vario titolo, di associazione per delinquere di stampo mafioso. Arduino è stato rinchiuso in carcere.

ad