Da sinistra: Salvatore Carpentieri, Domenico Balzano, Natalino Scarpa, Pietro Evacuo e Salvatore Balzano (foto Metropolis)

Alla sbarra anche i presunti ras Domenico Balzano e Luca Cherillo, il gruppo puntava alla scalata contro le storiche cosche oplontine

In totale, la pubblica accusa ha invocato 184 anni di carcere per 13 imputati, ritenuti ras e componenti dell’organizzazione criminale del Rione Penniniello a Torre Annunziata, e che va sotto il nome di Quarto Sistema. Il clan, secondo la Procura, avrebbe agito soprattutto con il racket delle estorsioni in danno di imprenditori, puntando a monopolizzare l’attività illecita, e alla scalata contro le cosche storiche oplontine.

Nel dettaglio la richieste di condanne per i relativi imputati: 20 anni a testa sono stati invocati per i presunti ras Domenico Balzano e Luca Cherillo; 18 anni per Salvatore Carpentieri; 15 anni a testa per Vincenzo Somma, Antonio Villani, Pietro Evacuo e Natalino Scarpa; 12 anni per Crescenzo Balzano, Vincenzo Anzalone, Matteo Fraterno, Alessio Pio De Simone e Salvatore Balzano; sei anni per Giuseppe Losco (unico degli imputati ai quali non è contestato il reato di associazione per delinquere di stampo mafioso). La notizia relativa alla richiesta di condanne è stata riportata dal quotidiano Metropolis nell’articolo a firma di Ciro Formisano.

ad
Riproduzione Riservata