venerdì, Ottobre 7, 2022
HomeNotizie di CronacaClan Polverino, arrestata la vivandiera del latitante

Clan Polverino, arrestata la vivandiera del latitante

TI OFFRIAMO INFORMAZIONE GRATUITA, RICAMBIA CON UN GESTO DI CORTESIA: CLICCA QUI E LASCIA UN LIKE SULLA PAGINA FACEBOOK DI STYLO24.IT

Secondo l’accusa avrebbe fornito appoggio a un latitante, elemento di spicco della cosca dei Polverino, organizzazione criminale che gestisce gli affari illeciti soprattutto sul territorio di Marano. I carabinieri del Comando Provinciale di Napoli hanno dato esecuzione a una misura cautelare in carcere con il beneficio dei domiciliari, emessa dal gip partenopeo, nei confronti di Nadia Gisonna, una 37enne di Napoli ritenuta responsabile di favoreggiamento aggravato in relazione alla latitanza di Guglielmo Cirillo, elemento apicale del clan Polverino.

Grazie alle attività di intercettazione (telefoniche, ambientali e telematiche), a servizi di appostamento, ad accertamenti documentali e a sopralluoghi incentrati per lo più su persone a vario titolo collegate al nucleo familiare del ricercato e alle persone a lui più fedeli, si è fatta piena luce sulle varie tappe della sua latitanza. Nadia Gisonna si è adoperata come vivandiera sino al giorno dell’arresto di Cirillo, avvenuto nella mattina del 4 giugno dell’anno scorso all’interno di un appartamento di Domicella, nell’Avellinese.

TI OFFRIAMO INFORMAZIONE GRATUITA, RICAMBIA CON UN GESTO DI CORTESIA: CLICCA QUI E LASCIA UN LIKE SULLA PAGINA FACEBOOK DI STYLO24.IT

Articoli Correlati

- Advertisement -