L’operazione.

La polizia a Napoli ha dato esecuzione a due decreti di sequestro di beni emessi dalla sezione Misure di prevenzione del tribunale partenopeo. Sigilli a un appartamento in via Pisanelli di proprieta’ di A.E., 46enne ritenuto contiguo al clan Mazzarella, per gli inquirenti acquistato con i guadagni dell’illecita attivita’ dell’uomo.

Inoltre, in vico Carbonari e’ stato sottoposto a sequestro un appartamento acquistato in assenza di disponibilita’ economiche lecite da R.D.V., 53enne napoletano anch’egli contiguo alla stessa cosca, attualmente detenuto per una condanna a 28 anni di reclusione per traffico di sostanze stupefacenti operante nella zona del centro storico di Napoli. Il valore complessivo dei beni sottoposti a sequestro ammonta a circa 300mila euro.

ad
Riproduzione Riservata