Richiesta di tre ergastoli al termine requisitoria del pubblico ministero della Dda di Napoli per un doppio agguato di camorra.

ad

Ieri mattina, dinanzi al presidente della seconda sezione del tribunale napoletano, è stato chiesto il carcere a vita per gli esecutori materiali del delitto di Nicola Villano e del tentato omicidio Raffaele Della Volpe per tre imputati originari del casertano: Cristofaro Dell’Aversano e Vincenzo Conte e per Claudio Giuseppe Virgilio. I presunti mandanti dei due fatti di sangue, secondo le accuse sono stati: Antonio Iovine e Michele Zagaria.

 

I due hanno scelto il processo ordinario in un’altra udienza. L’indagine, avviata nel 2016, anche a seguito di alcune dichiarazioni di collaboratori di giustizia quali Antonio Iovine, Bruno Lanza, Giuseppe Misso e Salvatore Orabona, ha consentito attraverso una laboriosa attività di riscontro di far luce sui due episodi delittuosi avvenuti il 20 luglio 2001 nell’agro aversano, a distanza di pochi minuti l’uno dall’altro.