Il tribunale della Corte di Appello di Napoli ha ridotto a metà la pena per un ex affiliato del clan La Torre di Mondragone (Caserta).

Giovanni Cascarino di Mondragone, collaboratore di giustizia, accusato di associazione camorristica al clan la Torre, droga e armi, è stato condannato alla pena di 7 anni e sei mesi di carcere. In primo grado il giudice del tribunale di Napoli gli aveva inflitto 14 anni.

 

Cascarino sta collaborando con la giustizia da due anni ed ha ricevuto lo sconto della pena proprio per l’art.8 previsto per i collaboratori.