“Lasciare il Napoli per il Manchester City? Per adesso non ho ricevuto chiamate da Ancelotti, ne ho sempre sentito parlare bene quindi è naturale che abbia il pensiero di essere allenato da lui”. Lo ha detto Jorginho da Coverciano commentando l’arrivo del nuovo tecnico a Napoli e le voci che lo accostano al club inglese.

Jorginho e Sarri

“Al mercato per ora non penso – ha continuato il centrocampista italo-brasiliano – Certo nessuno si aspettava l’addio di Sarri a cui faccio i migliori auguri per il futuro, ora il nuovo tecnico dovrà cercare di migliorare ulteriormente quanto ha fatto Sarri al quale vanno riconosciuti tanti meriti”. Quindi sulle prospettive del nuovo Napoli targato Ancelotti: ”Se ho paura che tanti compagni possano andar via? Paura è una parola grossa anche se il pensiero c’è. Il gruppo che si è formato lì è straordinario, l’importante è chi eventualmente arrivare sia altrettanto pronto e voglioso di dare tutto per la maglia”.

ad
Jorginho con la maglia della Nazionale contro l’Arabia Saudita

“Con Mancini stiamo assumendo un’identità precisa e sta cercando da subito di trasmetterci entusiasmo, fiducia e tranquillità”. Ha proseguito Jorginho fresco di debutto nella Nazionale del neoct: l’altro ieri il centrocampista italo-brasiliano ha giocato titolare nell’amichevole vinta 2-1 contro l’Arabia Saudita. “Dispiace per quanto accaduto nello spareggio che ci è costato l’accesso ai Mondiali – ha continuato il giocatore del Calcio Napoli che a novembre era in campo contro la Svezia – ma adesso bisogna voltare pagina. Piangerci addosso non ci aiuterà a ripartire e invece l’Italia deve farlo da subito per tornare dove merita. Per chi tiferò ai Mondiali? Di sicuro per il Brasile”.

Riproduzione Riservata