A seguito di una indagine, i carabinieri hanno documentato una sproporzione tra il reddito dichiarato e le spese per l’acquisto e la ristrutturazione dell’immobile.

Aveva acquistato e ristrutturato una palazzina in via Rosano, nel comune di Caivano, ma qualcosa non tornava tra i soldi spesi e il reddito dichiarato. Così i carabinieri questa mattina, a seguito di una accurata indagine, hanno eseguito un decreto di sequestro emesso dal Tribunale di Napoli nei confronti di un immobile riconducibile a Luigi Rocco, 57enne ritenuto vicino al clan Ciccarelli, già detenuto.

L’intero immobile a cui sono stati apposti i sigilli, è strutturato su 3 piani ed è stato valutato 250mila euro.

ad
Riproduzione Riservata