L'esame autoptico sarà effettuato presso il reparto di medicina legale del II Policlinico di Napoli

Il corpo è stato sequestrato per effettuare l’autopsia, la scoperta in Via Cigliano

Diventa sempre più intricato il caso del cadavere rinvenuto in un casolare a Pozzuoli. Nuovi elementi portano a ritenere che l’uomo sia stato ucciso. Per gli inquirenti è stato decapitato, A. A., 82enne, il cui cadavere in avanzato stato di decomposizione, è stato trovato ieri intorno alle 23 nelle vicinanze di un vecchio rudere di Via Cigliano a Pozzuoli. Ad avvertire le forze dell’ordine è stata una segnalazione. Gli agenti, giunti sul posto, si sono trovati davanti la macabra scena del cadavere, con la testa distante qualche metro dal corpo. Il morto è un uomo che avrebbe compiuto 83 anni il prossimo 30 agosto, A.A.. Viveva in precarie condizioni igieniche nel rudere che si trova a poca distanza dal luogo del ritrovamento. La salma è stata sequestrata dagli inquirenti. In precedenza, gli inquirenti avevano parlato di mancanza di segni di violenza sul corpo, poi il risultato dei rilievi ha portato gli investigatori a indagare per omicidio, al momento contro ignoti.