Aveva inoltre commesso abusi edilizi e monitorava illegalmente i suoi lavoratori: multa di 12mila euro per lui

Aveva realizzato alcuni manufatti edili adibiti ad aree di lavorazione e ad uffici commerciali senza alcuna autorizzazione in un’area destinata all’uso agricolo. E cosi’ nei confronti di un imprenditore di Boscoreale sono scattate diverse sanzioni oltre ad una denuncia. I carabinieri della Stazione di Boscoreale, assieme a quelli del Nucleo operativo del Gruppo carabinieri Tutela del Lavoro e al personale dell’Ufficio tecnico del Comune campano, nell’ambito dei servizi finalizzati al contrasto del lavoro sommerso disposti dal Comando provinciale di Napoli, hanno controllato una ditta operante nel settore della lavorazione della pietra lavica. Qui appunto hanno scoperto gli abusi, notificando all’imprenditore sanzioni amministrative per un totale di 12 mila euro e contestato diverse violazioni della normativa antinfortunistica. Durante il controllo è stato identificato anche un lavoratore assunto in “nero” e scoperto un impianto abusivo di videosorveglianza realizzato negli ambienti di lavoro per monitorare l’attività dei dipendenti. L’attività’ commerciale è stata chiusa.

Riproduzione Riservata