Il giovane boss Emanuele Sibillo
Il giovane boss Emanuele Sibillo, ucciso a luglio del 2015

TI OFFRIAMO INFORMAZIONE GRATUITA, RICAMBIA CON UN GESTO DI CORTESIA:
CLICCA QUI E LASCIA UN LIKE SULLA PAGINA FACEBOOK DI STYLO24.IT

L’episodio è avvenuto in una stradina di Forcella, che molti conoscono soprattutto perché è lì che abita la famiglia Sibillo. Il nucleo del baby-boss Emanuele, a capo dell’omonimo clan e ucciso a luglio del 2015. Nella notte ignoti hanno esploso colpi di arma da fuoco e un ordigno esploso davanti a un garage.

ad

E’ quanto accaduto questa mattina intorno alle 5 nel centro storico di Napoli, precisamente in Vico Santissimi Filippo e Giacomo a Forcella. Sul posto sono intervenuti i carabinieri della Compagnia Napoli Centro. Ad esplodere è stata una bomba carta, posta davanti a un garage privato. I colpi di arma da fuoco sono stati esplosi in aria . Non risultano feriti. Indagano i carabinieri.

TI OFFRIAMO INFORMAZIONE GRATUITA, RICAMBIA CON UN GESTO DI CORTESIA:
CLICCA QUI E LASCIA UN LIKE SULLA PAGINA FACEBOOK DI STYLO24.IT