Fibrillazioni nell’area orientale

Bomba carta fatta esplodere in Via Comunale Ottaviano a San Giovanni a Teduccio, nella notte a cavallo tra sabato e domenica. L’ordigno è stato posizionato davanti al bar, «Alfred Caffè», la deflagrazione ha danneggiato la veranda del locale. Due le piste battute principalmente dagli investigatori: l’avvertimento del racket nei confronti del titolare del bar (che, ascoltato, ha dichiarato di non aver mai ricevuto minacce da chicchessia); l’offensiva dei Mazzarella contro il gruppo malavitoso dei Minichini, che ha la sua «roccaforte», a poca distanza dal luogo dell’esplosione. Le indagini continuano per far piena luce su quanto accaduto, fondamentale per la ricostruzione degli eventi, e magari per giungere ai responsabili, le immagini catturate da una telecamera della videosorveglianza. Certo è che, i sismografi dell’Antomafia non smettono di rilevare movimenti assai anomali nella zona orientale di Napoli, che vede i clan contrapporsi. Il report relativo allo stato delle indagini è stato pubblicato da Il Roma, nell’aticolo a firma di Luigi Sannino.