Raid in via Pessina, a San Giorgio a Cremano, c’è l’ipotesi che l’attentato fosse diretto a un pregiudicato per droga che vive nello stabile

di Luigi Nicolosi

ad

Attentato dinamitardo alle porte di Napoli Est. Questa notte, intorno all’1,30, un ordigno rudimentale è stato fatto esplodere davanti al portone d’ingresso del cortile interno di una palazzina al civico 4 di via Pessina. Il portone è stato completamente distrutto dallo scoppio. Non ci sono per fortuna feriti.

A eseguire i rilievi sono stati gli uomini del nucleo Investigativo di Torre Annunziata. Sulla vicenda indagano adesso i carabinieri della sezione operativa della compagnia di Torre del Greco e della stazione di San Giorgio a Cremano. Nella palazzina oggetto del raid vivono quindici famiglie e nessun pregiudicato di spessore, a parte un uomo con alcuni precedenti per spaccio. Una telecamera piazzata all’ingresso della palazzina avrebbe inquadrato il momento in cui l’ordigno è stato posizionato. A entrare in azione sarebbe stato un singolo uomo.

Riproduzione Riservata