Sono quattro le persone arrestate nell’ambito di una operazione mirata dei militari.

I carabinieri a Marcianise, nel Casertano, durante un servizio di prevenzione e repressione dei reati in materia di stupefacenti, hanno proceduto all’arresto in flagranza di reato per detenzione ai fini di spaccio di A.S., 27 anni, e D.P.U., 26 anni. I due sono stati bloccati in via Gemito con due panetti di hashish per un peso complessivo di 186 grammi circa e sette dosi dello stesso stupefacente, del peso complessivo di 13 grammi circa. Le perquisizioni domiciliari a loro carico hanno permesso di rinvenire in casa di A.S. anche un bilancino di precisione e materiale vario per il confezionamento dello stupefacente. Ora sono ai domiciliari.

Sempre nel Casertano, questa volta a Cesa, i militari dell’Arma hanno proceduto all’arresto in flagranza di reato per detenzione ai fini di spaccio, di D.P., 29 anni, e R. N., 31 anni. Uno dei due e’ stato bloccato in un parco in cui abita al piano al rialzato di una delle palazzine, perche’, accortosi della presenza dei carabinieri dalla visione delle telecamere a circuito chiuso poste a protezione della sua attivita’ di spaccio, ha cercato di scavalcare un balcone nascosto tra alcuni cespugli. L’uomo, sottoposto a perquisizione, e’ stato trovato in possesso di 10 grammi circa di cocaina ancora da tagliare.

ad

Il suo complice, barricatosi all’interno dell’appartamento, e’ stato bloccato solo dopo che carabinieri sono riusciti a entrare attraverso una delle finestre. Sequestrati numerosi ritagli di cellophane e una termosaldatrice elettrica, oltre a un bilancino di precisione, utilizzati per il confezionamento dello stupefacente. I due sono ai domiciliari.

1 commento

Comments are closed.