Il centro commerciale di Piazza Madonna dell'Arco, nel quartiere di Miano a Napoli

TI OFFRIAMO INFORMAZIONE GRATUITA, RICAMBIA CON UN GESTO DI CORTESIA: CLICCA QUI E LASCIA UN LIKE SULLA PAGINA FACEBOOK DI STYLO24.IT

di Giancarlo Tommasone

ad

I consiglieri di opposizione Salvatore Guangi (FI) e Marco Nonno (FdI) hanno chiesto e ottenuto una nuova convocazione della Commissione Trasparenza del Comune di Napoli: alla seduta fissata per la prossima settimana parteciperanno anche i responsabili del Servizio Urbanistica e il rup dei lavori dell’area dell’ex Birreria Peroni di Miano.

La convocazione si è resa
necessaria per fare luce sullo stato
di avanzamento e sulla congruità dei lavori (pubblici)
a scomputo,
che Cualbu (il gruppo committente delle opere per la realizzazione
del centro polifunzionale «La Birreria») si è impegnato a effettuare

Al centro della seduta ci sarà la vicenda del versamento dei cosiddetti oneri di urbanizzazione – dovuti dal gruppo Cualbu all’ente di Palazzo San Giacomo – che stando alla delibera comunale 529 del 2012, si attestano su 4.990.770,04 euro. Bisognerà comprendere cosa sia stato effettivamente realizzato, poiché in caso si riscontrino eventuali discrepanze, Cualbu, il gruppo committente delle opere, dovrebbe versare la differenza tra i 4 milioni e 990mila euro e i costi dei lavori che sono stati effettuati.

«Al momento – dichiara Marco Nonno a Stylo24 – ci è stato detto che i lavori sono fermi. Mi riferisco, in particolare, a quelli relativi alla rotonda di Miano. Il blocco delle opere sarebbe causato dalla presenza di un distributore di carburante sito nella zona in cui si dovrebbe agire». Nel frattempo, è già stata fissata la data di inaugurazione del centro polifunzionale «La Birreria», che aprirà i battenti il 24 aprile prossimo, in Piazza Madonna dell’Arco a Miano e che tra l’altro è alla ricerca di personale.

L’inaugurazione del centro polifunzionale (24 aprile)
La congruità degli oneri di urbanizzazione

Una domanda a questo punto sorge spontanea e se l’è fatta anche il consigliere di Fratelli d’Italia Nonno: è stata controllata la congruità degli oneri dovuti al Comune dalla ditta committente dei lavori? Nel momento in cui non fosse stato fatto, perché e a che titolo, il Comune avrebbe rilasciato ai proprietari del centro polifunzionale l’attestato di agibilità ad aprire? La risposta potrebbe arrivare nel corso della prossima seduta della Commissione Trasparenza. Almeno si spera.

TI OFFRIAMO INFORMAZIONE GRATUITA, RICAMBIA CON UN GESTO DI CORTESIA: CLICCA QUI E LASCIA UN LIKE SULLA PAGINA FACEBOOK DI STYLO24.IT

Riproduzione Riservata