L'ospedale Santobono

E’ stato condotto d’urgenza presso il nosocomio di Via Mario Fiore, a Napoli. E’ grave ma non in pericolo di vita, il bimbo di quattro anni trasferito dall’ospedale Landolfi di Solofra (in provincia di Avellino) al Santobono a causa dell’ingestione verosimilmente accidentale di soda caustica. Secondo quanto emerso dai primi accertamenti, il piccolo si sarebbe provocato ustioni alla bocca.

Un esame endoscopico (gastroscopia) rivelerà se ha riportato danno anche all’esofago e allo stomaco. Nel corso del pomeriggio, dopo l’esame endoscopico, il bimbo verrà sottoposto ad ulteriori accertamenti.