L'auto ribaltata del papà del piccolo Anthony Ciotola, l'incidente si è verificato mentre il genitore si recava in ospedale

Anthony (4 anni) è morto lo scorso sabato nella piscina di una villetta a Varcaturo

Dovrebbe essere effettuata nei prossimi giorni, entro mercoledì, al massimo, l’autopsia sul corpo di Anthony Ciotola, il bimbo di quattro anni deceduto a Varcaturo (frazione di Giugliano), lo scorso sabato. Secondo la prima ricostruzione dei fatti, il bambino era in casa con la sorella 19enne e sfuggendo al controllo della ragazza, sarebbe finito nella piscina, dove sarebbe annegato. I risultati dell’esame autoptico aiuteranno ad arrivare con precisione alle cause del decesso, e contribuiranno a ricostruire la dinamica dell’accaduto. Nel frattempo si attendono le dimissione dall’ospedale di Pozzuoli, del padre di Anthony. L’uomo, 43 anni, si è ribaltato con l’auto mentre dalla sua villetta in Via Ripuaria, stava raggiungendo l’ospedale per portare un vestitino e gli indumenti necessari a ricomporre la salma del bimbo, prima del trasferimento presso l’Istituto di medicina legale del II Policlinico di Napoli. L’uomo potrebbe presto ritornare a casa.