TI OFFRIAMO INFORMAZIONE GRATUITA, RICAMBIA CON UN GESTO DI CORTESIA: CLICCA QUI E LASCIA UN LIKE SULLA PAGINA FACEBOOK DI STYLO24.IT

Si aggirava nei pressi di una chiesa impugnando una falce e minacciando i passanti. Accade nel Napoletano, a Cardito, dove la scorsa notte gli agenti della Polizia hanno arrestato Benito Barra, 39enne di Cardito, per resistenza a pubblico ufficiale e danneggiamento aggravato e lo hanno denunciato per minacce gravi, porto di oggetti atti a offendere, rifiuto d’indicazione dell’identita’. I poliziotti, durante l’attivita’ di controllo del territorio, sono stati allertati dalla Sala Operativa perche’ nei pressi della chiesa di Santa Eufemia c’era una persona armata e hanno intercettato il 39enne in via Kennedy, angolo via Vercellio.

ad

L’uomo ha inveito contro gli agenti e ha iniziato a colpire con violenza il cofano anteriore della vettura di servizio, danneggiandola. Gli agenti con non poche difficolta’ sono riusciti a bloccarlo e hanno accertato che nella piazza antistante la chiesa armato di una falce aveva iniziato a inveire contro i passanti; l’attrezzo tagliente lo aveva poi gettato in un cortile di un’abitazione all’arrivo della polizia. La falce e’ stata recuperata e sequestrata, mentre il 39enne e’ stato arrestato in attesa della celebrazione del rito per direttissima.

TI OFFRIAMO INFORMAZIONE GRATUITA, RICAMBIA CON UN GESTO DI CORTESIA: CLICCA QUI E LASCIA UN LIKE SULLA PAGINA FACEBOOK DI STYLO24.IT

Riproduzione Riservata