Clemente Mastella

Terminata la crisi.

“Vado avanti per una citta’ che puo’ crescere ancora”. Cosi’ il sindaco di Benevento, Clemente Mastella, che il 2 febbraio scorso aveva rassegnato le dimissioni, annuncia la volonta’ di non confermarle dopo i 20 giorni previsti dalla norma, per proseguire l’attivita’ amministrativa attraverso “un patto con i consiglieri di buona volonta’, un patto per la citta’ con una coalizione di buona volonta’ di quelli che vogliono guardare alla citta’ al di la’ del perimetro di maggioranza”.

Mastella si era dimesso per non cedere a “ricatti” e richieste pressanti di esponenti della sua maggioranza con i quali il rapporto si era logorato da tempo. “Non c’e’ alcun accordo particolare e non mi sono dimesso per candidarmi alle regionali – sottolinea Mastella – sono determinato ad andare avanti”. “Faro’ una giunta diversa, con alcuni cambi – spiega l’ex Guardasigilli – attingendo alla societa’ civile, all’apporto di tutti”.

E cita l’ultimo accordo raggiunto con il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, e con Rfi per la riqualificazione della linea ferroviaria per Napoli. “Avremo una stazione completamente riqualificata – dice – e i collegamenti con Napoli saranno di 45 minuti e di 1 ora e 35 minuti per Roma, grazie a questo accordo”.