polizia

Un intero nucleo familiare, supportato da due amici, aveva creato una banda criminale specializzata nei furti all’interno di centri commerciali e grossi depositi, che agiva in tutta la Campania. A stringere il cerchio, identificando tutti i componenti della banda, sette persone in tutto, sono stati gli agenti del Commissariato di polizia Ponticelli di Napoli.

 

ad

L’operazione scattata dopo un ingente furto di materiale di pelletteria

I componenti della banda, che si erano divisi i compiti tra loro, erano soliti agire nelle ore serali e notturne, dopo aver compiuto una serie di sopralluoghi preparatori alla buona riuscita del colpo. Nonostante gli indagati agissero sempre incappucciati, i poliziotti sono riusciti a identificarli tutti anche grazie ai filmati estrapolati dalla videosorveglianza. L’operazione, scattata a seguito di un ingente furto di materiale di pelletteria, subito da una nota ditta statunitense, ha consentito agli agenti di avviare indagini anche di natura tecnica, coordinate dalla procura partenopea.

Il primo ad essere identificato è stato un 30enne, successivamente gli agenti hanno accertato le responsabilità del padre, della madre, del fratello, dello zio e di due amici. Una persona è finita in carcere; sei agli arresti domiciliari, di cui un indagato già detenuto, e un obbligo di dimora. Per tutti il reato contestato è associazione per delinquere finalizzata ai furti.

Riproduzione Riservata