venerdì, Ottobre 7, 2022
HomeNotizie di SportBatistuta piange ancora Maradona: «Mi sento in debito, non abbiamo fatto un...

Batistuta piange ancora Maradona: «Mi sento in debito, non abbiamo fatto un ca** per lui»

Gabriel Omar Batistuta, ex stella del calcio argentino, ha rilasciato una lunga intervista a La Nacion. Tra i vari argomenti trattati l’ex bomber di Inter e Fiorentina ha parlato del compianto Diego Armando Maradona: “Quando penso a Diego mi sento strano: mi sento in debito. Non sono d’accordo con il 60% delle cose che ha fatto nella sua vita personale. Ma io come fan, e noi tutti come società, cosa abbiamo fatto per prenderci cura di lui, cosa ho fatto io per questo ragazzo? Non abbiamo fatto un cazzo”.

Batistuta intervistato da La Nacion parla di Maradona

E poi ancora: “Quel ragazzo ci ha fatto conoscere nel mondo, e quando Diego è morto, anche il New York Times lo ha messo in copertina. E noi? Non abbiamo fatto niente per lui. Ci aveva dato tutto e noi niente. Ma non alla fine, è dall’inizio che non abbiamo fatto nulla per Diego”. La chiosa è struggente: “L’ultima immagine rimasta è deplorevole, il giorno del suo compleanno. Guarda, mi viene la pelle d’oca: l’ho visto in tv e ho detto: ‘questo ragazzo è morto, è un fantasma‘. Lo hanno trascinato via. L’hanno portato lì perché si sono approfittati di lui. E nessuno ha fatto niente, e prima di tutto io non ho fatto niente”.

Articoli Correlati

- Advertisement -