gianni-petrucci-federbasket

L’emergenza sanitaria Coronavirus, che ha colpito il mondo intero, ha condotto molte aziende e imprese in una forte crisi economica. Il presidente della federbasket, Gianni Petrucci, dal recente consiglio federale ha rilasciato alcune dichiarazioni che preoccupa il mondo dello sport. Questo le sue parole, come riportate dai colleghi di ‘napolimagazine.com’:

Stiamo attraversando uno dei peggiori momenti dal dopoguerra. Il settore che più ne risentirà, a mio avviso, sarà lo sport professionistico perché ad essere in crisi non è il basket, né lo sport in generale. Ma le aziende e gli imprenditori che sono costretti a dover fare tagli dolorosi alle imprese sportive che finanziano, pur di salvaguardare i propri dipendenti”.

ad

Il presidente Petrucci ha poi proseguito la sua analisi timorosa:

“Va portato all’attenzione del governo il tema del credito d’imposta sulle sponsorizzazioni sportive. E’ necessario inoltre intervenire con le risorse che lo sport genera in proporzione a ciò che le società producono, dopo la legge di assestamento del bilancio”.

Tra i messaggi, giunti da diversi proprietari delle squadre di basket, l’ultimo è stato quello di Aldo Vanoli, presidente e proprietario della Vanoli Cremona, che è così intervenuto:

“Non saranno inascoltati. Il presidente Fip, l’intero Consiglio, è vicino a quanti hanno permesso al basket di continuare ad essere tra gli sport più popolari in Italia. Tra questi Claudio Toti, che con la sua famiglia ha rappresentato la pallacanestro a Roma per 20 anni e a cui va, unanime, il nostro ringraziamento”.

La FIP (Federazione Italiana Basket) vuole scendere in campo per prima in sostegno delle società. In vista delle prossime settimane si metterà a disposizione per aiutare ancora, facendo delle “riduzioni” tramite le Leghe.