venerdì, Febbraio 3, 2023
HomeNotizie di PoliticaBagnoli, comitati preoccupati dopo l'incontro con il ministro Lezzi

Bagnoli, comitati preoccupati dopo l’incontro con il ministro Lezzi

TI OFFRIAMO INFORMAZIONE GRATUITA, RICAMBIA CON UN GESTO DI CORTESIA:
CLICCA QUI E LASCIA UN LIKE SULLA PAGINA FACEBOOK DI STYLO24.IT

Si dicono “non soddisfatti e non convinti” al termine dell’incontro con il ministro Barbara Lezzi i rappresentanti del comitato civico Bagnoli Libera che hanno partecipato ieri a Roma alla pre cabina di regia sulla riqualificazione dell’ex area Italsider. “Avevamo gia’ esposto le nostre perplessita’ al ministro – spiega Eddy Sorge, uno dei leader del movimento – a partire dalla necessita’ di superare il commissariamento che invece permane e abbiamo ribadito che non ci sono certezze sulle coperture economiche, in particolare su una programmazione nel tempo al di la’ di questi 50 milioni presi dal fondo di coesione”. I rappresentanti dei cittadini hanno anche chiesto delle analisi di rischio non ancora pubblicate: “senza le quali – aggiunge Sorge – non possono partire i bandi per la bonifica ma ci hanno detto che verranno pubblicate dopo il consolidamento del Praru”.

 

Tra i punti esaminati anche la proprieta’ dei suoli: “l’ad di Invitalia Arcuri e il ministro Lezzi hanno preso atto che proprieta’ dei suoli con gli strumenti finanziari previsti rischia di fare in modo che un soggetto attuatore pubblico possa far rientrare dalla finestra i privati e devo dare atto che sul tema dei Bagnoli Bond c’e’ stata un’apertura a modificare l’articolo 33 dello sblocca Italia”. Altro tema sensibile e’ quello di Nisida: “Sul Praru – spiega Sorge – in cui avevamo colto elementi positivi, manteniamo la perplessita’ sulla previsione dello spazio alberghiero con il porto turistico a Nisida perche’ bisogna verificare la compatibilita’ con la balneabilita’, non vorremmo un attacco speculativo a Nisida, ne’ abbiamo avuto rassicurazioni sulle ricadute occupazionali per disoccupati del territorio”.

Sorge accusa il governo di usare “gli slogan del fare presto, esattamente come il precedente governo”, dice e annuncia che i risultati del colloquio al ministero saranno analizzati dal comitato Bagnoli Libera in un’assemblea domani all’Acciaieria Flegrea, a Bagnoli.

 

TI OFFRIAMO INFORMAZIONE GRATUITA, RICAMBIA CON UN GESTO DI CORTESIA:
CLICCA QUI E LASCIA UN LIKE SULLA PAGINA FACEBOOK DI STYLO24.IT

Articoli Correlati

- Advertisement -