Il boato nella notte e poi il rogo.

Prima un boato forte nel cuore della notte e poi l’odore acre di un incendio. A Casoria (Napoli) un rogo ha interessato in via Rossini i locali dell’American Bar, che e’ stato avvolto dalle fiamme ed e’ andato quasi del tutto distrutto. Sul posto hanno lavorato due squadre di Vigili del Fuoco anche perche’ il bar si trova tra edifici e altri negozi e il forte vento che da ieri soffia nel Napoletano non ha aiutato i pompieri. Secondo una prima ricostruzione, l’incendio ha natura dolosa perche’ non lontano dal luogo delle fiamme sono state trovate delle taniche con benzina.

Alle 23, 30 circa di ieri notte, secondo la ricostruzione dei Carabinieri, due persone a volto coperto e armate sono entrate nel locale di via Rossini e hanno intimato a clienti e proprietario di uscire. Hanno poi cosparso di benzina il locale e hanno appiccato il fuoco.

Le indagini si concentrano su possibili pressioni dei clan per la riscossione del pizzo, anche se i proprietari hanno riferito di non essere mai stati contattati da cosche. Ma a Casoria, come nella vicina Afragola, il clan Moccia, ha da sempre imposto tangenti soprattutto a ridosso delle festivita’ e al Natale manca poco piu’ di un mese.