Ugo Russo

Il 15enne è stato colpito a morte da un proiettile esploso da un carabiniere libero dal servizio la notte tra sabato e domenica.

Comincera’ tra poco l’esame esterno sul corpo del 15enne Ugo Russo, ucciso da un proiettile esploso da un carabiniere libero dal servizio, che nella notte tra sabato domenica scorsi si e’ visto puntare una pistola per una rapina nel quartiere Santa Lucia di Napoli. Lo ha disposto il pm della procura della Repubblica di Napoli Simone De Roxas che ha conferito l’incarico al medico legale Claudio Buccelli e, per la perizia balistica, e due esperti del servizio di polizia scientifica di Roma.

La salma si trova ora nell’istituto di medicina legale del II Policlinico di Napoli e per venerdi’ prossimo si terra’ anche l’autopsia. All’esame esterno parteciperanno anche i periti nominati dai familiari di Ugo Russo e del carabiniere indagato, che ha indicato come perito balistico l’ingegnere Alessandro Lima.

ad