TI OFFRIAMO INFORMAZIONE GRATUITA, RICAMBIA CON UN GESTO DI CORTESIA:
CLICCA QUI E LASCIA UN LIKE SULLA PAGINA FACEBOOK DI STYLO24.IT

Lunedì 1 aprile, dalle ore 15.30, nell’Antisala dei Baroni del Maschio Angioino, avrà luogo un convegno internazionale sul tema “Autonomia delle amministrazioni locali e sviluppo territoriale. A rischio il dettato della Costituzione?”. L’evento culturale è stato patrocinato anche dal Ministero per i beni e le attività culturali, dal Comune di Napoli, dall’Università degli Studi di Napoli “Parthenope”, dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca – Ufficio Scolastico Regionale per la Campania, dall’Ordine degli Architetti, pianificatori, paesaggisti, conservatori di Napoli e provincia, dal Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Napoli, dal Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Nola, dall’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Napoli.

ad

Un tema sicuramente attuale. L’autonomia differenziata, rivendicata dalle Regioni a statuto ordinario, non si risolve nella previsione, sancita dall’art. 116, terzo comma, della Costituzione perché, avvalendosi dell’art. 117 della Costituzione, che prevede le materie concorrenti, a cui accedono le Regioni a statuto ordinario, afferma una “unità organica e mediata di interessi particolari”, su base regionale, che induce a soffermarsi anche sul “comunalismo”.

“E’ un tema molto importante, legato soprattutto all’idea organica dello Stato”. Ha spiegato a Stylo24 il Prof. Leone Melillo dell’Università degli Studi di Napoli “Parthenope”, che, con il Gruppo di Ricerca “L’iconografia e l’iconologia dei Beni Culturali”, ha organizzato e presenterà l’incontro. “In questo momento storico siamo di fronte a chi da un lato vuole questo decentramento così forte, ma dall’altro lato va contro l’Europa. E sono due cose incompatibili. Tutti noi siamo chiamati a soffermarci su questi temi. Il decentramento può significare una scelta democratica, ma va compreso con equilibrio, perché rischia di sconvolgere l’unitarietà dello Stato che con tanta fatica è stata raggiunta”.

“Questo incontro – ha proseguito – è un modo per riflettere insieme, anche partendo da punti di vista differenti, ma provando a capire e andando oltre le cose, al di là del momento. Intravedendo quelle che possono essere le conseguenze che una scelta politica può determinare. Il vero statista è quello che riesce a prevedere nelle scelte attuali le conseguenze future. Con la capacità di valutare con attenzione tutte le possibilità e facendo una scelta che di fatto sia adeguata ad interpretare la coscienza del popolo, proiettando quella scelta in prospettiva affinché diventi valida ed efficace”.

“Purtroppo, invece, molte volte assistiamo a scelte dettate dal momento, senza renderci conto che ogni decisione ha conseguenze sul futuro. Una delega di funzioni va valutata con attenzione, perché stravolge il criterio per cui tutti i cittadini devono avere gli stessi diritti, e una identica parità di trattamento”.

Un tema molto importante in quest’ottica è quello del comunalismo, in riferimento all’area Metropolitana. “Se il decentramento significa vicinanza ai cittadini – ha illustrato Melillo – , è necessario dare maggiori funzioni all’area Metropolitana, che ha sostituito la Provincia. Anche l’indirizzo politico regionale dovrebbe rappresentare le esigenze di tutti e farlo diversificando in base alle varie aree: non possiamo, ad esempio, omologare Caserta e la sua provincia con Napoli e la sua provincia”.

 

Sono previsti gli indirizzi di saluto del Dott. Luigi de Magistris (Sindaco della Città di Napoli), del Prof. Alberto Carotenuto (Magnifico Rettore dell’Università degli studi di Napoli “Parthenope”), del Prof. Francesco Bonini (Magnifico Rettore dell’“Università LUMSA di Roma”), del Prof. Marco Esposito (Direttore del Dipartimento di Giurisprudenza dell’Università degli Studi di Napoli “Parthenope”), della Dott.ssa Luisa Franzese (Direttore Generale dell’Ufficio Scolastico Regionale per la Campania), del Dott. Alessandro Fucito (Presidente del Consiglio comunale di Napoli), dell’Avv. Elena Coccia (Presidente della Commissione cultura del Comune di Napoli), del Dott. Rocco Giuliano (Sindaco di Polla), del Prof. Arch. Leonardo Di Mauro (Presidente dell’Ordine degli Architetti, pianificatori, paesaggisti, conservatori di Napoli e provincia), dell’Avv. Antonio Tafuri (Presidente del Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Napoli), dell’Avv. Domenico Visone (Presidente del Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Nola), del Dott. Ottavio Lucarelli (Presidente del Consiglio dell’Ordine dei Giornalisti della Campania), dell’Avv. Corrado Matera (Assessore allo Sviluppo e Promozione del Turismo della Regione Campania), dell’Arch. Raffaele Accetta (Presidente della comunità montana Vallo di Diano), del Dott. Tommaso Pellegrino (Presidente del Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni).

Alle ore 16.30, il Prof. Leone Melillo (Università degli Studi di Napoli “Parthenope”) presenterà questa iniziativa culturale, alla quale seguirà la prima sessione sul tema “Governance ed autonomie locali”, moderata dal Dott. Simone Di Meo (Giornalista e scrittore, “Panorama”, “Il Giornale”, “Il Sole 24 Ore”). Discutono, tra gli altri, il Prof. Francesco Paolo Casavola (Presidente emerito della Corte Costituzionale), il Prof. Alessandro Arienzo (Università degli Studi di Napoli “Federico II”), il Prof. Vincenzo Cocozza (Università degli Studi di Napoli “Federico II”), il Prof. Luigi Compagna (LUISS “Guido Carli”- Roma), il Dott. Mario Coppetto (Capogruppo consiliare del Comune di Napoli), la Dott.ssa Rosaria Galiero (Consigliera comunale di Napoli), il Prof. Francesco Lucrezi (Università degli Studi di Salerno), il Dott. Ing. Ettore Nardi (Consigliere dell’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Napoli), il Prof. Spartaco Pupo (Università della Calabria), il Sen. Avv. Francesco Urraro (Commissione Giustizia del Senato della Repubblica, Commissione parlamentare di inchiesta sul fenomeno delle mafie e sulle altre associazioni criminali anche mafiose) ed il Prof. Leone Melillo (Università degli Studi di Napoli “Parthenope”). Temi di ricerca che si avvarranno anche degli interventi del comitato scientifico della rivista “Il Pozzo. Idee di storia delle dottrine e delle istituzioni politiche” (Direttore: Francesco Bonini, Direttore responsabile: Leone Melillo).

Alle ore 17.40, avrà luogo la seconda sessione, di questa giornata di studio, che affronterà il tema Autonomie locali e sviluppo territoriale. Una start up innovativa per il terzo settore. Un “progetto di ricerca per il terzo settore”, ma anche un “percorso per le competenze trasversali e l’orientamento”, un “Corso di Alta Formazione”, un “Master di primo livello”, un progetto di ricerca sul tema “Cittadinanza e Costituzione”: principi, strumenti, doveri della cittadinanza e “diritti garantiti dalla Costituzione”. Introduce la Dott.ssa Maria Teresa Pascale (Dirigente biologa ASL SA, specialista in Scienza dell’Alimentazione), modera la Prof.ssa Daniela Speranza (Liceo statale “Giuseppe Mazzini” in Napoli), relaziona la Prof.ssa Piera Menichini (Università degli Studi di Teramo), discutono il Prof. Corrado Limongi (Dirigente scolastico IIS “Leonardo da Vinci” in Sapri), la Prof.ssa Rosaria Murano (Dirigente scolastico IIS “Antonio Sacco” in Sant’Arsenio), la Prof.ssa Maria Parascandalo (Dirigente scolastico “Circolo Didattico Statale 84° E. A. Mario” in Napoli), il Prof. Gianfranco Sanna (Dirigente scolastico del Liceo statale “Giuseppe Mazzini” in Napoli), l’Avv. Arcangelo Urraro (Vice Presidente del Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Nola).
È previsto anche un “gruppo di lavoro”, così composto: Prof.ssa Rossella Pace (Università degli Studi di Roma “La Sapienza”); Avv. Claudio Bausano (cultore della materia, Università degli Studi di Napoli “Parthenope”), Avv. Eleonora De Paola (cultore della materia, Università degli Studi di Napoli “Parthenope”); Avv. Gianluca Tellone (Avvocato INPS di Napoli); Dott.ssa Giuseppina Marra (Direttore UOC Ser.D. di Caserta).

Gli atti di questa giornata di studi saranno pubblicati nel prossimo numero della rivista scientifica “Il Pozzo. Idee di storia delle dottrine e delle istituzioni politiche”, Trinacria Editions-New York. La segreteria organizzativa è curata dagli Avvocati Claudio Bausano, Eleonora De Paola ed Elena Messi.

L’evento, promosso anche dal Direttore Generale dell’Ufficio Scolastico Regionale per la Campania, è stato accreditato anche, ai fini della formazione.

 

TI OFFRIAMO INFORMAZIONE GRATUITA, RICAMBIA CON UN GESTO DI CORTESIA:
CLICCA QUI E LASCIA UN LIKE SULLA PAGINA FACEBOOK DI STYLO24.IT

Riproduzione Riservata