Uno scuolabus (foto di repertorio)

Nel posacenere la dose di cocaina appena acquistata

Dal Casertano fino al parco Verde di Caivano (Napoli) con uno scuolabus: niente bimbi a bordo ma cocaina. Sono stati i carabinieri della tenenza di Caivano, durante un servizio di controllo del territorio disposto dal Comando Provinciale di Napoli, a notare uno scuolabus nei pressi dell’isolato A53 del Parco Verde. Sul cofano posteriore una targhetta di Curti, comune in provincia di Caserta. Considerata la normativa in vigore che non permette movimenti interprovinciali, i militari hanno fermato e controllato il veicolo. A bordo nessun bambino, solo il conducente, un 39enne di San Prisco (Caserta) gia’ noto alle forze dell’ordine che aveva da poco terminato il giro delle scuole.

Nel portacenere dello scuolabus – hanno scoperto i carabinieri – era posata una dose di cocaina di 0,76 grammi, verosimilmente appena acquistata. Il 39enne e’ stato denunciato per peculato d’uso – avendo utilizzato per scopi personali un veicolo della pubblica amministrazione – e per la violazione della normativa anti-contagio che vieta gli spostamenti tra province. Segnalato alla Prefettura, invece, per la dose di droga. 

ad