Attilio Auricchio e Federica Capuano

La vicenda.

Dopo la vittoria di Sandro Ruotolo alle suppletive di ieri, si fa sempre più largo l’ipotesi – anticipata da Stylo24 – che nella riorganizzazione della macchina comunale trovi maggiore spazio la super-staffista Federica Capuano in un ruolo di grande responsabilità politica: quello di capo di Gabinetto. Oggi ricoperto dal tenente colonnello Attilio Auricchio, che già siede sulla poltrona di direttore generale. Ma ormai messo ai margini della vita politico-amministrativa di Palazzo San Giacomo.

“Nominarla capo di Gabinetto sarebbe una mossa intelligente da parte del sindaco”, commenta con Stylo24 un esponente di peso dell’Amministrazione comunale che preferisce però mantenere l’anonimato. “Attilio è divisivo, diciamo così”, aggiunge. “È una presenza troppo invadente in un contesto in cui l’unico vero leader è Luigi de Magistris, e non altri”.

ad

“Federica, in questi mesi, ha dimostrato grandi capacità e sensibilità politica. Sa stare sempre un passo dietro il sindaco”, continua la nostra fonte, “e non cerca inutili protagonismi”.

“L’affermazione del metodo-Ruotolo dimostra che abbiamo inaugurato un laboratorio della sinistra a Napoli. Tra un anno e poco più, si voterà per le amministrative e c’è bisogno di concordia e armonia. Federica, che ha un grande feeling con il sindaco, può assicurarlo. Attilio è sicuramente un persone perbene e un ottimo tecnico, ma per vincere le prossime elezioni c’è bisogno di altro”.