TI OFFRIAMO INFORMAZIONE GRATUITA, RICAMBIA CON UN GESTO DI CORTESIA: CLICCA QUI E LASCIA UN LIKE SULLA PAGINA FACEBOOK DI STYLO24.IT

Fumata nera sul colore dei nuovi sediolini dello stadio San Paolo di Napoli al termine del tavolo tecnico convocato nella sede dell’ Aru, presenti Comune di Napoli, Regione Campania, il commissario per le Universiadi Basile e il patron del Napoli Aurelio de Laurentiis. Non c’ e’ ancora l’ accordo tra il Comune e il calcio Napoli e si e’ sfiorata la rottura quando De Laurentiis, indispettito da una battuta “fatta da tifoso” dall’assessore comunale allo Sport Ciro Borriello, ha abbandonato la riunione sbattendo la porta. Il tavolo e’ andato avanti con il vicepresidente del Napoli, Edoardo De Laurentiis, che alla fine si e’ detto fiducioso in un accordo gia’ nei prossimi giorni.

Dunque, si continua a trattare. Il Comune ha ribadito il suo no alla soluzione multicolor tipo Dacia Arena di Udine gradita al patron azzurro per ragioni televisive. Bocciate per il momento le tre ipotesi formulate dalla ditta che si e’ aggiudicata i lavori: prevedevano sediolini tutti azzurri o con varie tonalita’ di azzurro, soluzioni gradite al Comune, e quella multicolor. Si va verso un compromesso, come assicurato dallo stesso Borriello e dal commissario Basile.

 

Nel giro di un paio di giorni arriveranno sul tavolo due nuove ipotesi che prevedono l’ azzurro come colore prevalente, ma anche altri colori (non il rosso tra questi) da destinare all’ anello inferiore dello stadio. Potrebbe essere questa la soluzione di compromesso che consentirebbe di partire coi lavori nello stadio partenopeo gia’ nel giro di qualche giorno.

Basile è fiducioso: si troverà una sintesi

Sediolin, ma anche maxischermi al centro della riunione della Commissione tecnica che si e’ tenuta nella sede dell’Aru. “Sui videowall – ha spiegato al termine del tavolo il commissario per le Universiade Gianluca Basile – abbiamo deciso dove poterli installare all’interno dello stadio; lavoreremo per metterli contrapposti su Distinti e tribune. Sui sediolini invece – ha aggiunto – ci sono varie ipotesi, stiamo lavorando. Ci siamo presi altri due giorni di tempo, per avere dei sediolini su sei tipologie di colore diverso. Ovviamente c’e’ una diversa sensibilita’ tra Comune e Societa’ Calcio Napoli – ha concluso – ma credo che in questi due giorni di lavoro potremo trovare una sintesi che ci permettera’ di avviare l’intervento”.

 

TI OFFRIAMO INFORMAZIONE GRATUITA, RICAMBIA CON UN GESTO DI CORTESIA: CLICCA QUI E LASCIA UN LIKE SULLA PAGINA FACEBOOK DI STYLO24.IT