TI OFFRIAMO INFORMAZIONE GRATUITA, RICAMBIA CON UN GESTO DI CORTESIA: CLICCA QUI E LASCIA UN LIKE SULLA PAGINA FACEBOOK DI STYLO24.IT

L’Ufficio Job Placement e Stage Studenti dell’Università degli Studi Suor Orsola Benincasa ha tenuto, il e il 6 dicembre 2018, la III edizione dell’evento Job Days, dedicato all’incontro tra laureandi/laureati con il mondo del lavoro. Non solo Workshop di orientamento professionale e seminari tematici, ma anche colloqui one to one tra recruiter e giovani talenti.

La giornata del 5 è stata dedicata all’orientamento e alla formazione con momenti dedicati al supporto nella stesura del curriculum vitae e alla gestione del colloquio di selezione. M anche alle Speedy Interview, un format sperimentato lo scorso anno e apprezzato dai partecipanti della precedente edizione: manager e dirigenti aziendali, che simulano colloqui di lavoro per laureati selezionati (sessioni di colloqui fitti di cinque minuti l’uno, scandite da una campanella che determina il termine del colloquio e l’avvicendamento dei giovani ai tavoli dove saranno faccia a faccia con i manager).

La giornata del 6 invece, dopo una sessione in plenaria ed un avvio dei lavori, ha visto i colloqui one to one con i recruiter di circa 20 aziende.

 

Tra le aziende presenti, Unicredit, Centro di Biotecnologie dell’Ospedale Cardarelli, Acro Texture Spa, la Cooperativa ‘La Paranza’, Il Gruppo Generali, Piazza Italia, Royal Group, Studio legale Palma e Confapi Scuole paritarie.

Stylo24 ha avuto modo di parlare proprio con la dottoressa Valentina Ercolino, presidente gruppo Confapi Scuole Paritarie della Campania.

“Una università che si muove per poter indirizzare i ragazzi laureati e laureandi è sempre una bella notizia. Ma soprattutto è la dimostrazione che ci si può muovere come fanno le altre grandi realtà universitarie italiane e non solo. Uscendo da un provincialismo che troppo spesso avvolge Napoli. Quando, invece, bisognerebbe lavorare di più attraverso una visione europea, per poterci avvicinare a realtà di altri Stati”.

Valentina Ercolino
Valentina Ercolino

“Mi piacerebbe pensare a Napoli – ha concluso – come si pensa di Milano o Torino o anche Roma. E in quest’ottica va sottolineato come il Suor Orsola si stia aprendo a un nuovo linguaggio europeo. Oggi il rettore D’Alessandro, ad esempio, non era presente perché stavano inaugurando una nuova sede a Bruxelles. Ulteriore dimostrazione di un’apertura importante verso l’Europa”.

 

TI OFFRIAMO INFORMAZIONE GRATUITA, RICAMBIA CON UN GESTO DI CORTESIA: CLICCA QUI E LASCIA UN LIKE SULLA PAGINA FACEBOOK DI STYLO24.IT