I familiari dei tre napoletani scomparsi in Messico chiedono un incontro con il presidente della Camera Roberto Fico: a renderlo noto è l’avvocato Claudio Falleti, legale delle famiglie Russo e Cimmino, che ieri è stato ricevuto da alcuni collaboratori della terza carica dello Stato dopo un sit-in non autorizzato a Roma, davanti a Montecitorio.

Alcuni parenti di Raffaele e Antonio Russo, e di Vincenzo Cimmino, hanno esposto uno striscione con la scritta “La politica dimentica i suoi figli ma non la poltrona”, per sensibilizzare, di nuovo, l’opinione pubblica sulla tragedia che stanno vivendo dallo scorso 31 gennaio, quando si sono perse le tracce dei loro congiunti. “Siamo parzialmente soddisfatti, – ha detto l’avvocato Falleti – attendiamo la convocazione del presidente Fico. É stato fatto un altro passo verso la famiglia e speriamo di non doverne registrare uno indietro. Le famiglie Russo e Cimmino meritano l’interesse dello Stato e ‘siamo tutti italianinon deve essere solo uno slogan”.