Cento migranti, abitanti dei centri d’accoglienza di Napoli e provincia, si sono mossi in corteo da Piazza Garibaldi per raggiungere il presidio organizzato dai movimenti antirazzisti per chiedere di aprire i porti alla nave Aquarius. Durante il tragitto, hanno occupato temporaneamente palazzo Corigliano dell’universita’ Orientale di Napoli, nel pieno centro storico della citta’, per porre l’attenzione su quanto sta accadendo nelle ultime ore.

Uno striscione con la scritta “Welcome refugees” e’ stato calato da una finestra dell’ateneo partenopeo. “Siamo pronti a denunciare tutto quello che sta facendo questo governo, bisogna urlare a voce alta ‘Basta Razzismo’, vogliamo dirlo a questo governo”, hanno spiegato i manifestanti parlando da palazzo Corigliano.