TI OFFRIAMO INFORMAZIONE GRATUITA, RICAMBIA CON UN GESTO DI CORTESIA:
CLICCA QUI E LASCIA UN LIKE SULLA PAGINA FACEBOOK DI STYLO24.IT

di Natale Musella.

È scoppiata la bomba! Salvini nella trasmissione «Quarta Repubblica», condotta da Nicola Porro, ha dichiarato esplicitamente che ci sono dirigenti della RAI che percepiscono uno stipendio che va dai due ai quattro milioni di euro l’anno. La domanda è: per fare che cosa? Ricapitoliamo un attimo; Rai 1, 2, 3, 4, 5, trasmettono qualche servizio utile ogni tanto ma, per il resto, sono trash show. Rai sport 1 e 2, trasmettono solo qualcosa di news come in questo periodo sul campionato di sci, per il resto, roba vecchia. Rai storia racconta sempre un pezzo di storia secondo come la vede e la legge chi la presenta in tv.
Rai news non ne azzecca mai una vera perché arriva in ritardo su tutto. Rai premium dovrebbe avere veramente il premio per perché trasmette sempre vecchie puntate di vecchie telenovele. Allora ci rendiamo conto dove e che fine fanno i nostri soldi sia come tassazione diretta che quelli che hanno dal Governo?

Non danno mai notizie vere solo menzogne e passerelle. Giorni fa tre commentatori hanno presentato il viaggio di Papa Francesco presso i musulmani; prima dell’intervento fatto dal Papa, questi tre non sapevano neppure loro cosa dovevano inventarsi. Uno guardava l’altro, l’altro riusciva a racimolare sempre le stesse tre parole, il terzo ha confuso il rapporto, l’amicizia, inter-religiosità, l’intercultura, con la teologia, la spiritualità, la religione e l’amicizia. Roba da non credere! Eppure in Italia ci sono tante persone preparate sull’argomento; ma dove li hanno pescati questi tre signori? Almeno bisogna capire che non si può ostentare l’ignoranza al posto della cultura, è semplicemente una presunta ipocrisia da non poter perdonare.

 

Il Governo precedente a quello attuale ci ha voluto fare cosa gradita di aggiungere alla bolletta della luce anche il Canone Rai, per cercare di pescare i furbetti che non lo pagavano. Ora quasi tutti lo pagano il canone e la cosa che ne abbiamo guadagnato è il peggior servizio televisivo che non si era mai verificato. Colpa è anche di coloro che hanno sempre fatto una politica di penalizzare i molti per colpire i pochi. Visto che molte persone, e specialmente le persone anziane, sono legate alla televisione, si chiedono quando potrà mai finire questa ingiustizia sociale? Quando finirà l’egemonia dei potenti sulle persone oneste? Ci sarà mai un gruppo, dei rappresentanti politici che finalmente si schiereranno da parte dei meno forti economicamente parlando? Forse non vi saranno mai delle risposte in merito; ma noi saremo sempre qui a vigilare e chissà che un giorno ci saranno delle piacevoli risposte.

 

TI OFFRIAMO INFORMAZIONE GRATUITA, RICAMBIA CON UN GESTO DI CORTESIA:
CLICCA QUI E LASCIA UN LIKE SULLA PAGINA FACEBOOK DI STYLO24.IT