Sanzionata per la mancata raccolta differenziata, si difende sottolineando di saper dividere i rifiuti perche’ componente del ”comitato antiroghi”. E’ quanto accaduto ad Acerra (Napoli) dove da mesi l’Amministrazione comunale guidata dal sindaco Raffaele Lettieri, e’ impegnata in una vera e propria ”guerra” contro l’abbandono del sacchetto selvaggio. Controlli a tappeto, telecamere mobili, vigili e addetti alla raccolta in continuo ‘pattugliamento’, hanno portato a sanzionare decine di residenti e ‘trasfertisti’ che abbandonavano i rifiuti sul territorio in barba alla raccolta differenziata.

ad

Ieri la sanzione e’ scattata per una donna residente in zona Tappia, multata perche’ nei pressi della sua abitazione, prima che la ditta incaricata raccogliesse la frazione prevista, sono stati trovati alcuni sacchetti con rifiuti indifferenziati. Le buste sono state aperte, e gli addetti hanno trovato, tra le varie tipologie di immondizia mischiata, anche la corrispondenza della donna. Per evitare la contravvenzione di 50 euro, la donna si e’ giustificata sottolineando di sapere ”come si fa correttamente la raccolta dei rifiuti, in quanto componente del comitato antiroghi”. Giustificazione che, pero’, non e’ bastata per evitarle la multa.