La creazione di un polo che metta insieme Capodichino e Fiumicino.

Atitech compie 30 anni e dimostra, a tutti gli effetti, di non sentirli. La compagnia di Gianni Lettieri, MRO indipendente situata a Napoli, presso l’aeroporto internazionale di Capodichino, in una regione ad alta densità per l’industria aeronautica, fornisce servizi di manutenzione, rivolta ai più diffusi modelli di aerei al mondo ed ha come obiettivo, l’affermazione su mercati internazionali attraverso la fornitura di servizi di alta qualità a “prezzi competitivi”.

La storia dell’azienda inizia nel 1989, da una costola di ATI – Aero Trasporti Italiani, rilevata da Alitalia, per la manutenzione di aerei McDonnel Douglas MD-80. E nel 2009, quando la società è stata rilevata da un fondo azionario privato (MERIDIE, prima società di investimenti meridionale a essere quotata in borsa, che oggi ne detiene l’85%), i lavoratori sono stati convertiti ad una flessibilità impensabile, pur continuando a garantire la massima affidabilità. Atitech può contare su un bagaglio di clienti fidelizzati e sta rapidamente aumentando il proprio portafoglio di clienti terzi, proponendo i propri servizi alla maggior parte di vettori presenti nell’EMEA (Europe- Middle East-Africa).

ad

Oggi Atitech è pienamente in grado di supportare le richieste provenienti dai propri clienti, grazie ai suoi 5 Hangar, dedicati alla manutenzione di aeromobili “regional”, “narrow body” e “wide body” ed ad un hangar dedicato esclusivamente alla verniciatura.

Grazie alla sua pluriennale esperienza, Atitech è oggi una delle più grandi MRO in Europa in grado di offrire supporto manutentivo per i seguenti modelli di aeromobili: B767, MD80, B737CL/NG, A320F , ATR 42/72, Embraer 175/190.

Ad oggi l’azienda ha effettuato oltre 1000 check manutentivi presso le proprie facility situate presso l’aeroporto di Capodichino.

L’esperienza di Atitech comprende manutenzione per aerolinee italiane e straniere, servizi di Ingegneria, supporto Logistico, verniciature di aeromobili, ispezioni ad alto contenuto di tecnologia (come controlli non distruttivi) e innumerevoli altre attività che contribuiscono a rendere più sicuri i voli.

Di recente, Atitech ha aperto una sede a Mosca, dopo la costituzione di una società mista con il gruppo Rostec. Nella capitale russa saranno allestiti due hangar per manutenzioni. L’obiettivo di patron Lettieri è quello di creare un polo che metta insieme Capodichino e Fiumicino e la manutenzione per gli aerei a lungo raggio, i motori, e quanto altro ruota intorno “al mondo del volato”, come, in altre parole, “faceva Alitalia prima della crisi”. Portando avanti una missione che punta a “fornire servizi di eccellenza, migliorando continuamente la nostra efficienza e la capacità di fornire valore aggiunto ai nostri clienti”. La sfida “è quindi molto difficile, ma il nostro spirito di squadra e le energie saranno impiegate nel trasformare i problemi in grandi opportunità”.